1993-2013

consorzio trasporti comino

Organigramma

Comitato direttivo

Presidente: Reto Pellanda
Vice-presidente e responsabile impianto: Oriele Lamberti
Segretaria: Romina Pedrazzi
Sostituto responsabile impianto: Marco Morchio
Responsabile impiegati / abbonamenti: Michele Dariz

Commissione revisione

Revisori: Angelo Tabacchi, Luana Cavalli, Daniele Dariz.

Impiegati

Impiegato titolare: Mario Quarenghi
Impiegati supplementi: Isabel Madonna, Renzo Castella, Francesca Fibbioli.

Storia

Il Consorzio Trasporti Comino (CTC) è stato costituito a Losone, il 13 marzo 1991 con lo scopo di gestire la teleferica merce esistente, appartenente ad un'altra società; dalla stessa è stato rilevato il piccolo impianto. Primo presidente, Giorgio Pellanda, Intragna; Segretaria, Cecilia Dariz, Intragna. All'inizio del 1992 il Comitato, con Giorgio Pellanda Presidente, Giuseppe Cavalli Vicepresidente, Mirto Cavalli, Ivano Pancera e Ercole Pellanda (membri), ha lanciato l'idea di sostituire la teleferica merci con una funivia per persone per collegare rapidamente il monte al piano, utilizzando però lo stesso tracciato della teleferica merci per snellire gli aspetti burocratici legati alla domanda di costruzione, come l'impatto ambientale e paesaggistico. Grande fu l'entusiasmo dei circa 60 soci del Consorzio che vedevano coronare positivamente un vecchio sogno nato nel 1970 da parte della precedente società che voleva anch'essa costruire una funivia per persone: progetto non realizzato per mancanza di fondi. Unitamente al Comitato, è stato costituito un Gruppo di lavoro composto da Marco Bonzani, Franco Freddi, Corrado Gamboni e Raffaele Pellanda; altre persone hanno inoltre contribuito al raggiungimento dell'obiettivo in tempi brevi, fra cui Giovanni Biscara, il compianto avv. Fernando Rizzoli, Isidoro Quarenghi e Nelly Sargenti. Dunque, unendo le forze, in pochi mesi si è potuto realizzare l'opera: il 23 aprile 1992 il Consorzio ha ricevuto la licenza edilizia comunale e cantonale ed il 13 aprile 1993 la funivia era già definitivamente in funzione, dopo un severo controllo di collaudo tecnico da parte degli organi intercantonali preposti. L'8 agosto 1993 a Comino c'è stata l'inaugurazione ufficiale e la benedizione della nuova funivia, con una partecipazione di oltre 500 persone.